Con Boscani e Joe Perrino l’anteprima di “Abbabula” (di Grazia Brundu, La Nuova Sardegna, 8 luglio 2018

Dal 2013 dietro quei muri non c’è più nessuno. Chi là dentro scontava una pena, adesso non sente più le voci dei passanti, non indovina la vita nei palazzi di fronte. Da cinque anni il carcere di Sassari ha traslocato dal centro alla periferia. Da via Roma a Bancali. Venerdì sera, però, i fantasmi del vecchio carcere – e di ogni carcere – sono usciti dal limbo e si sono ripresi la voce. Grazie a uno strepitoso Joe Perrino con le sue “Canzoni di malavita” e a una intensa, poetica Giovanna Maria Boscani che, davanti al cancello da cui un tempo entravano i detenuti, hanno messo in piedi una festa in musica sgangherata e trascinante come un film di Kusturica. Leggi l’articolo su La Nuova Sardegna.


http://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2018/07/08/olbia-con-boscani-e-joe-perrino-l-anteprima-di-abbabula-36.html

Scroll Up